Ti serve aiuto ? Scrivici su WhatsApp !

Nessun fornitore

I nostri contatti
Speciali
Come pulire sigaretta elettronica

Come pulire sigaretta elettronica

Sigaretta Elettronica Come pulire sigaretta elettronica Per quale motivo è necessario pulire la sigaretta elettronica? Le sigarette elettroniche come qualsiasi altro oggetto, man mano che vengono usate inevitabilmente si riempiono e si accumulano di sporcizia. Una sigaretta elettronica che non viene mai pulita può persino iniziare a raccogliere microrganismi. Mantenere la sigaretta pulita farà sì che la produzione di vapore rimanga efficiente, il flusso d'aria rimanga limpido, la batteria continui a fornire energia pulita il più a lungo possibile e che rimanga sicura da usare. Si consiglia di pulire la sigaretta elettronica ogni volta che si sostituisce la cartuccia per i liquidi. Questo assicura che la sostanza non si accumuli e migliori l’efficienza del dispositivo. A seconda della frequenza con cui si fuma, potrebbe essere necessario pulire la sigaretta elettronica ogni giorno. Durante l’utilizzo della sigaretta è possibile iniziare a sentire un cattivo retrogusto. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che la cartuccia è asciutta, ma il più delle volte è dovuta a un accumulo di sporcizia ed è per questo che è meglio procedere con la pulizia. Un aspetto da non sottovalutare è il fatto che il liquido è composto da VG che è una sostanza fortemente oleosa che trattiene la sporcizia e la polvere al suo interno. Inoltre, se il liquido della sigaretta scorre con difficoltà è bene controllare un eventuale accumulo di residui nel nebulizzatore, nella canna fumaria del dispositivo e nella bobina. Smontare e pulire la sigaretta ogni volta che si inizia a vedere accumulo. Cosa fare per pulire una sigaretta elettronica Esistono numerosi modi per pulire la sigaretta elettronica, ma quello di cui tratteremo è probabilmente il modo più semplice e più sicuro. Si avrà bisogno solamente di un asciugamano di carta assorbente, alcuni tamponi di cotone e di un po’ di alcol per rimuovere la polvere. Prima di pulire la sigaretta elettronica, è necessario attendere che il nebulizzatore sia asciutto o che il serbatoio sia vuoto. Dopo aver smontato completamente la sigaretta, verrà rimosso il nebulizzatore o il serbatoio e smontata la batteria. Subito dopo si dovrà procedere con la pulizia accurata del corpo della sigaretta elettronica con un tovagliolo di carta assorbente che eliminerà delicatamente la polvere e assorbirà ogni liquido elettronico. Piegare il tovagliolo di carta, spingerlo nella filettatura del nebulizzatore nella parte superiore della sigaretta e ruotare per rimuovere i detriti. Se la sigaretta elettronica ha delle piccole creste che raccolgono polvere ostinata, è sufficiente un batuffolo di cotone bagnato con un po’ di alcool per rimuoverla. Se la sigaretta ha una batteria rimovibile, è consigliabile pulire anche il vano batteria. Se possibile, sarebbe utile evitare che si accumuli umidità all'interno della sigaretta elettronica, ed è per questo motivo che il più delle volte si pulisce solo con un tovagliolo di carta asciutto. Se i terminali della batteria sono sporchi, è possibile utilizzare un batuffolo di cotone inumidito con alcool per pulire. È assolutamente vietato usare di nuovo il dispositivo finché non si è sicuro che l'interno sia asciutto. La pulizia della sigaretta elettronica è importante, ma la pulizia dell'attrezzatura è ancora più vitale. Per questo motivo viene lavata la punta a goccia con sapone e acqua tiepida. Potrebbe essere necessario utilizzare un batuffolo di cotone per pulire spazi stretti come la punta a goccia, il camino, la base, il serbatoio o il nebulizzatore. Asciugare accuratamente ogni componente ricordando che qualsiasi acqua residua nel serbatoio o atomizzatore potrebbe potenzialmente causare un cortocircuito. Verranno rimossi gli stoppini dalle resistenze e la resistenza stessa verrà asciugato a secco pulsando delicatamente fino a quando queste si illuminano di rosso intenso. Utilizzare poi un paio di pinzette in ceramica per raschiare i detriti dalle resistenze. Lasciare che si raffreddi completamente. A questo punto, dovrebbe essere aver recuperato il suo colore originale brillante. Concludere sostituendo lo stoppino. In alternativa al metodo di combustione a secco, è possibile anche rimuovere gli stoppini dalle bobine e immergere l'intera base del nebulizzatore nell’ alcool per l'intera notte. L’ effetto dell’alcol è quello di eliminare i residui del liquido ed è possibile sciacquare via la parte restante con un batuffolo di cotone, ricordando che il nebulizzatore deve essere completamente asciutto prima di poterlo riutilizzare. Nell’esperienza di molti una resistenza che non è completamente pulita formerà di nuovo sporcizia quasi immediatamente. Alcune persone asciugano le resistenze con le loro sigarette elettroniche rimontando le resistenze senza stoppini e in questo modo ottengono una combustione a secco. Tuttavia, c'è la possibilità che possa causare un cortocircuito. Un discorso a parte richiedono i tubi meccanici che necessitano di una pulizia e di una manutenzione costante. Questi vanno trattati con prodotti per rimuovere le ossidazioni attraverso l’utilizzo di un panno. Una pulizia periodica della sigaretta elettronica permette di valutare anche lo stato di funzionamento della stessa e di accorgersi di eventuali pezzi danneggiati.

Tutti i commenti

Lascia un commento