Ti serve aiuto ? Scrivici su WhatsApp !

Nessun fornitore

I nostri contatti
Speciali
Come comprare sigaretta elettronica

Come comprare sigaretta elettronica

Sigaretta Elettronica Come comprare Scegliere una sigaretta elettronica? Ecco come La principale differenza tra le e-cigarette e sigarette ordinarie è la sostituzione della combustione per evaporazione; invece di fumare, la sigaretta elettronica permette d'inalare il vapore, saturo di nicotina e aroma. Per comprare una buona sigaretta elettronica bisogna prestare attenzione proprio a questa differenza, ma tenere anche ben presente a mente come è realizzata una sigaretta elettronica. Quest'ultima, difatti, deve contenere una batteria (batteria), una spirale (elemento riscaldante), uno stoppino (cotone speciale per l'alimentazione del liquido) e il liquido stesso, che evaporerà: senza questi elementi non si può parlare di e-cigarettes. Tutto questo deve funzionare in maniera sincronizzata, in modo da permettere al liquido d'evaporare. Ognuno di questi elementi strutturali deve necessariamente essere realizzato seguendo delle determinate misure di sicurezza, in modo da evitare surriscaldamenti o malfunzionamento. Esistono poi dei dispositivi all-in-one e di tipo balena (set di modalità box e serbatoio), ma spesso sono venduti separatamente in modo che l'utente possa scegliere i vari componenti secondo i propri gusti assemblando poi la sua sigaretta elettronica. I componenti di una sigaretta elettronica In modo particolare, però, bisogna prestare una grande attenzione alla scelta dell'atomizzatore. Un atomizzatore è un dispositivo meccanico con una bobina, uno stoppino e un contenitore liquido. A seconda del tipo di spirale (evaporatori), sono suddivisi in quelli con manutenzione e senza manutenzione. Un buon atomizzatore ha il compito di riscaldare il liquido trasformandolo in vapore che il cliente quindi deve inspirare. Affinché questo accada l'atomizzatore utilizza molta energia e spesso e volentieri si surriscalda. Un'altra cosa da considerare obbligatoriamente è la batteria inclusa nella sigaretta elettronica. Quest'ultima, difatti, è la principale responsabile dei guasti (e persino delle esplosioni) che si sono verificate negli anni passati. Avere a portata di mano una sigaretta elettronica con una buona batteria significa, inoltre, non rischiare di restare senza il proprio dispositivo nel momento meno opportuno. Da considerare anche l'aspetto esterno... Che lo si voglia o no, difatti, il design delle sigarette elettroniche è molto variabile. Vi sono quelle belle e quelle un po' più bruttine, in quanto il produttore ha dato una maggiore priorità al lato funzionale tralasciato quello estetico. Se si vuole per davvero fare una bella figura, si dev'essere pronti a spendere qualcosina in più. D'altro canto, se basta semplicemente il lato estetico, allora diventa meglio prestare attenzioni ad alcuni altri fattori. Difatti, al giorno d'oggi una sigaretta elettronica è diventata parte integrante dello stile di moltissime persone. Il design, insomma, deve adattarsi alla perfezione al generale stile della persona che fuma le sigarette elettroniche. Per dirla brevemente, una sigaretta elettronica è al giorno d'oggi come un vestito di marca, un brand firmato. Per questo molte persone decidono di acquistare delle e-cigarettes più fashion e magari meno funzionali. Bisogna considerare che questo tipo di prodotto è stato appositamente pensato per delle determinate categorie di fumatori, in particolare per coloro che vogliono diminuire o smettere di fumare del tutto. Per questo conviene farsi anche un'altra domanda: si è dei fumatori accaniti oppure semplicemente occasionali? Ovviamente, se si fuma molto, conviene orientarti verso le sigarette elettroniche molto forti, in quanto danno un effetto alquanto intenso e duraturo. Se si vuole ottenere il massimo effetto possibile dal fumo, non si può fare a meno d'iniziare con dei liquidi alla nicotina molto forti e ben concentrati. In questo caso sarà possibile godere di un forte effetto praticamente già dopo qualche aspirazione. Difatti, tutti coloro che amano fumare in maniera frequente e iniziano con dei liquidi senza la nicotina, non ricevono abbastanza soddisfazione e praticamente subito ritornano al tabacco. Se, invece, si fuma solo qualche sigaretta al giorno, allora è meglio orientarsi verso e-cigarettes meno potenti. A questo si aggiunge anche la necessità di usare dei liquidi senza la nicotina oppure con una concentrazione minore di questa sostanza. In sintesi: fattori di scelta Per scegliere una buona sigaretta elettronica bisogna considerare, innanzitutto, 4 fattori principali: - la potenza e la durata della batteria (in quanto offre alla persona la possibilità di fumare praticamente ovunque senza molti problemi); - la presenza della possibilità di manutenzione; - i liquidi che possono venire utilizzati nella sigaretta (e qui occorre ricordare che non tutti i liquidi alla base di glicerina si adattano bene a tutte le sigarette, in quanto alcune tipologie delle stesse richiedono che vengano utilizzati dei liquidi specifici); - infine, un elemento molto importante rappresenta sicuramente il design della sigaretta elettronica in sé. A questo si aggiungono le tipologie di sigarette elettroniche tra cui scegliere e in particolare: - sigarette elettroniche a penna; - quelle piccole; - e le sigarette elettroniche molto potenti. Ognuna di queste categorie, poi, ha dei propri lati forti e quelli deboli.

Tutti i commenti

Lascia un commento